De Nittis

e la rivoluzione dello sguardo


Palazzo dei Diamanti, Ferrara

1 DICEMBRE 2019 - 13 APRILE 2020

 

Noto soprattutto per le sue composizioni eleganti e alla moda che ne determinarono il successo a Parigi, Giuseppe De Nittis è da annoverare anche tra i principali interpreti di un nuovo modo di guardare la realtà e tradurla con immediatezza sulla tela attraverso inquadrature audaci, tagli improvvisi, prospettive sorprendenti affiancate a una sapiente resa della luce e delle atmosfere. Che si tratti di paesaggi assolati del sud Italia, di ritratti o delle affollate piazze di Londra e Parigi, il pittore di Barletta ha lasciato una serie di istantanee che rappresentano il mondo nel suo apparire fugace e transitorio. 

Pur senza dimenticare le esigenze del mercato e facendosi interprete del gusto delle esposizioni ufficiali, attraverso un linguaggio teso alla sperimentazione e una sensibilità ottica affine a quella degli amici Manet, Degas e soprattutto Caillebotte, De Nittis ha abbracciato quella “rivoluzione dello sguardo” che segna l’avvento della modernità in arte, a cui nella Parigi di fine Ottocento contribuisce il confronto tra la pittura e i codici visivi della fotografia e della tradizione artistica giapponese. 

Sono questi i temi che affronta la mostra, rileggendo la carriera del pittore da una prospettiva che pone l’accento sulla sua originalità e carica innovativa. Nel percorso espositivo, alle opere di De Nittis è affiancata un’ampia selezione di fotografie d’epoca firmate dai più importanti autori del tempo – da Charles Marville a Gustave Le Gray, da Alvin Coburn ad Alfred Stieglitz – oltre ad alcune delle prime immagini in movimento dei Lumière, con il fine di evidenziare il contributo del pittore alla comune creazione del linguaggio della modernità.

La mostra, organizzata in collaborazione con il Comune di Barletta, è a cura di Maria Luisa Pacelli (conservatrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara), Barbara Guidi (conservatrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara) e Hélène Pinet (già responsabile delle collezioni di fotografia e del servizio di ricerca del Musée Rodin di Parigi). La rassegna sarà accompagnata da un catalogo illustrato che, grazie all’apporto di insigni studiosi, approfondirà alcuni temi ancora poco indagati come il rapporto tra l’artista e la fotografia coeva, l’interazione con le dinamiche del mercato che hanno segnato la fin-de-siècle, le tecniche utilizzate dall’artista e il ruolo decisivo della moglie Léontine nella carriera del pittore.


Orari : tutti i giorni dalle 9 alle 19



Biglietti d’ingresso


Audioguida inclusa per i singoli visitatori, radioguida obbligatoria inclusa per i gruppi
– Intero: euro 13,00 
– Ridotto: euro 11,00 (dai 6 ai 18 anni compresi, disabili, over 65, studenti universitari, categorie convenzionate)
– Gruppi (minimo 15 persone): euro 11,00 (1 accompagnatore gratuito ogni 20 paganti)
– Università (minimo 15 persone, da lunedì a venerdì): euro 7,00 (2 docenti gratuiti per ogni gruppo)
– Scuole: euro 5,00 (2 accompagnatori gratuiti per ogni classe)
– Gratuito: bambini sotto i 6 anni, disabili al 100% con un accompagnatore, giornalisti e guide turistiche con tesserino, membri ICOM, militari in divisa

Biglietto famiglia 
2 adulti + 1 bambino: euro 24,00
2 adulti + 2 bambini: euro 32,00
2 adulti + 3 bambini: euro 40,00
(bambini dai 6 ai 14 anni)

Biglietto open/regalo: euro 16,00
Biglietto con prenotazione senza vincoli di orario e data, valido fino a fine mostra


Prevendita

€ 1,00 a persona (scuole e gruppi universitari esclusi)


VISITE GUIDATE ALLA MOSTRA E ALLA CITTA’ 

CONTATTACI CON UN CLICK QUI..mailto:info@guideestensi.it?subject=oggetto%20e-mail



De Nittis e la rivoluzione dello sguardo

1 dicembre 2019 - 13 aprile 2020










Boldini e la moda

16 febbraio - 2 giugno 2019







Courbet e la natura

22 settembre 2018- 6 gennaio 2019








Stati d’animo

Arte e Psiche tra Previati e Boccioni

3 marzo - 10 giugno 2018







Carlo Bononi.

L’ultimo sognatore dell’officina ferrarese

14 ottobre 2017 - 7 gennaio 2018







Orlando Furioso

500 anni

Cosa vedeva Ariosto quando chiudeva gli occhi

24 settembre 2016 -8 gennaio 2017







De Chirico a Ferrara

Metafisica e avanguardie

14 novembre 2015- 28 febbraio 2016






La rosa di fuoco

La Barcellona di Picasso e Gaudì

19 aprile - 19 luglio 2015





Matisse. La figura.

La forza della linea. L’emozione del colore

22 febbraio - 15 giugno 2014




Zurbaràn 1598-1664

14 settembre 2013 - 6 gennaio 2014




Immagine e persuasione. Capolavori del Seicento dalle chiese di Ferrara

Palazzo Trotti Costabili

14 settembre 2013 - 28 febbraio 2014




Lo sguardo di Michelangelo Antonioni e le arti

10 marzo - 9 giugno 2013





Boldini, Previati, De Pisis

Due secoli di grande arte a Ferrara

13 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013




Sorolla. Giardini di luce

17 marzo - 17 giugno 2012






Gli anni folli. La Parigi di Modigliani, Picasso e Dalì 1918-1933

11 settembre 2011- 8 gennaio 2012





Chardin.

il pittore del silenzio

17 ottobre 2010 - 30 gennaio 2011




Da Braque a Kandinsky a Chagall

Aimè Maeght e i suoi artisti

28 febbraio - 2 giugno 2010





Boldini nella Parigi degli impressionisti

20 settembre 2009 - 10 gennaio 2010




Morandi. L’arte dell’incisione

5 aprile - 2 giugno 2009






Turner e l’Italia

16 novembre 2008 - 22 febbraio 2009






Mirò: la terra

17 febbraio - 25 maggio 2008





Cosmè Tura e Francesco del Cossa.

L’arte a Ferrara nell’età di Borso d’Este

23 settembre 2007 - 6 gennaio 2008





Il simbolismo. Da Moreau a Gauguin a Klimt

18 febbraio - 20 maggio 2007






André Derain

24 settembre 2006 - 7 gennaio 2007







De Pisis a Ferrara

12 marzo - 4 giugno 2006






Corot. Natura, emozione, ricordo

9 ottobre 2005 - 8 gennaio 2006







Joshua Reynolds e l’invenzione della celebrità

13 febbraio - 1 maggio 2005






Il Cubismo. Rivoluzione e tradizione

3 ottobre 2004 - 9 gennaio 2005







Rauschenberg

29 febbraio - 6 giugno 2004







Degas e gli italiani a Parigi

14 settembre - 16 novembre 2003






Shakespeare nell’arte

16 febbraio - 15 giugno 2003










Sargent e l’Italia

22 settembre 2002 - 6 gennaio 2003





Toti Scialoja

16 giugno - 1 settembre 2002





Alfred Sisley.

Poeta dell’impressionismo

17 febbraio - -19 maggio 2002






Da Dahl a Munch

26 ottobre 2001 - 13 gennaio 2002




Da Canaletto a Constable. Vedute di città e di campagna dallo Yale Center for British Art
25 febbraio - 20 maggio 2001
Numero visitatori: 53.164





Napoli 1950-59. Il rinnovamento della pittura in Italia
24 settembre 2000 - 7 gennaio 2001
Numero visitatori: 2.152





Picasso. Scolpire e dipingere la ceramica
20 febbraio - 21 maggio 2000
Numero visitatori: 68.175





Venezia 1950-59. Il rinnovamento della pittura in Italia
26 settembre 1999 - 9 gennaio 2000
Numero visitatori: 6.137




Rubens e il suo secolo
28 marzo - 27 giugno 1999
Numero visitatori: 115.476




Dosso Dossi. Pittore di corte a Ferrara nel Rinascimento
26 settembre - 14 dicembre 1998
Numero visitatori: 67.376



Thomas Gainsborough
7 giugno - 30 agosto 1998
Numero visitatori: 20.977




Camille Pissarro
15 febbraio - 10 maggio 1998
Numero visitatori: 130.328




Giovanni Boldini. Opere su carta
26 ottobre 1997 - 11 gennaio 1998
Numero visitatori: 8.000






Pompei. Abitare sotto il Vesuvio
29 settembre 1996 - 19 gennaio 1997
Numero visitatori: 140.510





Milano 1950-59. Il rinnovamento della pittura in Italia
22 giugno - 21 settembre 1997
Numero visitatori: 3.864






De Pisis
29 settembre 1996 - 19 gennaio 1997
Numero visitatori: 29.402





Max Klinger
17 marzo - 16 giugno 1996
Numero visitatori: 50.467





Roma 1950-59. Il rinnovamento della pittura in Italia
12 novembre 1995 - 18 febbraio 1996
Numero visitatori: 5.128






Paul Gauguin e l'avanguardia russa
1 aprile - 2 luglio 1995
Numero visitatori: 218.262






Spina. Storia di una città tra Greci ed Etruschi
Castello Estense, 26 settembre 1993 - 15 maggio 1994
Numero visitatori: 185.256





Pittura e realtà
28 febbraio - 30 maggio 1993
Numero visitatori: 69.347




Marc Chagall 1908-1985
20 settembre 1992 - 3 gennaio 1993
Numero visitatori: 182.194





Claude Monet e i suoi amici. La collezione Monet da Giverny al Marmottan
15 febbraio - 15 maggio 1992
Numero visitatori: 232.000





ARCHIVIO DELLE MOSTRE DI PALAZZO DEI DIAMANTI



CATALOGHI DELLE MOSTRE IN 
VENDITA PRESSO :
  
  WWW.PALAZZODIAMANTI.IThttp://www.palazzodiamanti.it/853/cataloghi